RICERCA,CALABRIA IN PROGETTO INTERNAZIONALE
SOSTENIBILITÀ,iGreco TRA ESPERIENZE COINVOLTE DA COTARELLA
INNOVAZIONE A TUTELA IDENTITÀ E SALUTE

Cariati (Cs), sabato 12 dicembre 2020 – Sostenibilità, responsabilità sociale, innovazione, formazione continua delle nuove generazioni che si affacciano sul mondo della viticoltura, la Calabria con iGreco continua a credere nell’importante progetto Wine Research Team. Nato sotto la spinta dell’enologo di fama internazionale Riccardo Cotarella, il sodalizio raccoglie 24 esperienze imprenditoriali del vino che hanno deciso di investire nella ricerca, a difesa dell’identità, del gusto e della salute, dicendo no a chimica e solfiti aggiunti.
Con Tommaso Greco, area marketing e relazioni esterne de iGreco, l’Azienda di Cariati ha partecipato nei giorni scorsi all’assemblea del Gruppo.
Continuiamo a proiettare nel futuro l’eredità millenaria della coltura e cultura della vite – dichiara Tommaso Greco – attraverso percorsi che guardano alla sostenibilità, al rispetto per l’ambiente e alla salute del consumatore. Nel legame profondo che ci stringe alla terra continuiamo a preferire una produzione che difenda l’identità, il profumo ed il sapore dei frutti che essa ci offre. In questo percorso di responsabilità, unica azienda calabrese, abbiamo aderito al Wine Research Team, il progetto promosso da un Comitato scientifico presieduto dall’enologo internazionale Cotarella che da anni affianca la nostra realtà imprenditoriale.
Il WRT coinvolge 24 cantine in tutta Italia, dal Piemonte alla Calabria, tra le più prestigiose e promuove la ricerca scientifica per un’enologia più buona e sana. iGreco è partner dal 2012, anno della nascita del sodalizio che condivide un protocollo tecnico per ottenere vini di grande qualità in assenza di solfiti aggiunti. Dalla coltivazione della vite alla raccolta dell’uva, dalla sua trasformazione in mosto alla vinificazione, fino all’imbottigliamento. L’obiettivo di Wine Research Team è quello di far camminare insieme qualità, gusto e salute.
Si chiama Sette Fratelli – Calabria IGT (annata 2012) il vino che risponde al protocollo tecnico WRT: assenza di solfiti aggiunti, uve selezionate, vendemmia manuale, raccolta delle uve in cassette da 5 kg, pressatura delle uve intere, macerazione sulle bucce per 14 giorni, utilizzo di lieviti selezionati, vinificazione in riduzione, temperatura controllata.
Tra i temi dibattuti nel corso dell’assemblea riunitasi in remoto e che ha visto i prestigiosi interventi, oltre che di Cotarella, del Presidente di WRT Vincenzo Tassinari, anche di Denis Pantini, responsabile agroalimentare di Nomina Wine e del professore Attilio Scienza, la grande attenzione verso i vini sostenibili, verso i vini IGP e DOP, espressione dei territori e verso i metodi classici. Ci si è confrontati sul calo registrato nel periodo pandemico e sul grande aumento percentuale della vendita online. Sono stati presentati i risultati delle ultime sperimentazioni. – (Fonte iGreco – Comunicazione Strategica/Istituzionale Lenin Montesanto – Comunicazione & Lobbying)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.