LA SANITÀ IN CALABRIA NON È PIÙ BESTIA NERA
G.GRECO (UNIMPRESA) INTERVISTATO A LAC LACAPITALE
NEI MENU CALABRESI PREVALGANO PRODOTTI TERRITORIO

Cosenza, sabato 21 maggio 2022 – Considerata per anni bestia nera, oggi con il Presidente della Regione Calabria e Commissario Roberto Occhiuto, sulla sanità si sta lavorando, finalmente in modo organico. Sul nuovo percorso intrapreso attendiamo fiduciosi i risultati. La politica deve creare i presupposti per far tornare a lavorare nella propria terra i professionisti calabresi, liberi da ogni condizionamento. La politica si occupi di politica; il medico faccia il medico e l’impresa faccia l’impresa. Bisogna sfatare il mito: il debito sanitario regionale non è stato prodotto dalla sanità privata. Questa, che conta il 5% nella nostra regione, semmai, supplisce e sostituisce l’assenza della sanità pubblica. – Agroalimentare, considerare il prodotto strettamente legato al suo territorio. Bene il progetto Calabria Straordinaria e l’attività di promozione della regione nelle fiere di settore portata avanti dall’Esecutivo Regionale.

Sono, questi, alcuni dei passaggi dell’intervento di Giancarlo Greco, vicepresidente nazionale e presidente regionale di Unimpresa Sanità e Welfare ospite di Piazza Parlamento, il programma di approfondimento politico e di attualità dalla Capitale per LaC News24, andato in onda nei giorni scorsi.

Responsabile del Gruppo iGreco, che conta circa 1000 dipendenti tra azienda di extravergine e vino e sedi operative sanitarie, nel vis-à-vis con Alessandro Russo, direttore editoriale de LaC Network, Giancarlo Greco ha toccato diversi temi, dalla sanità all’economia.

Gratificare quelle che sono le aspettative dell’utenza sanitaria – ha aggiunto – è l’obiettivo che mi impegnerò a far raggiungere attraverso questo prestigioso incarico che consente finalmente alla Calabria di interloquire nelle sedi istituzionali nazionali.

In Calabria – ha sottolineato – la fotografia da cui partire è il debito della sanità. Si parla di un buco di cui non si riesce ad intravedere il fondo. Chi pensa che si è chiuso il pubblico per favorire il privato, pensa male. Nel 2010 con il Piano di rientro, sono state tagliate sia le strutture pubbliche che le strutture private accreditate. Oggi c’è la caccia alle streghe. Ma i privati accreditati devono lavorare in sinergia con il pubblico. Il privato accreditato nella nostra regione conta il 5%. Nelle altre regioni, come l’Emilia Romagna che rappresenta un modello, spende in proporzione una somma esageratamente più alta di quella che si spende in Calabria. Il privato deve servire per dare risposte che non riesce a dare il pubblico, come avvenuto durante la pandemia.

Prodotti locali nella ristorazione. Bisogna superare questa strana miopia ricorrente nei nostri ristoranti – ha denunciato Giancarlo Greco – e chiedere nei menù vino, extravergine e carni calabresi. Così come succede negli altri territori italiani. Solo così possiamo dare valore aggiunto all’economia dei territori. – (Fonte Gruppo iGreco – Comunicazione Strategica/Istituzionale Lenin Montesanto – Comunicazione & Lobbying)

SCENDE IN CONCORSO CAVALLO SPONSORIZZATO DA iGRECO
ESORDIO DISTINTIVO E AMBIZIONI NAZIONALI PER FANTESSA
T.GRECO: SIMBOLO ENERGIA POSITIVA CHE CI CARATTERIZZA

 

CARIATI (Cs), martedì 3 maggio 2022 –Il sostegno e la promozione dello sport, in tutte le sue declinazioni, come investimento nel benessere culturale e psicofisico delle società, in modo particolare delle nuove generazioni, resta uno dei valori aggiunti del più complessivo impegno di responsabilità sociale che da sempre caratterizza e distingue la visione e l’azione d’impresa de iGreco.

È in questa cornice che si inserisce anche iGreco Fantessa, il cavallo sponsorizzato dall’azienda che dopo l’infortunio che l’ha tenuta ferma per un anno scende in concorso per gareggiare e con ambizioni nazionali i prossimi 13, 14 e 15 maggio nell’ambito della tappa del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF), ospitata agli impianti del Country Club Il Cavaliere di Agnano (Na), associazione sportiva dal 2012 punto di riferimento nel mondo dell’equitazione, dove Fantessa terrà la sua prima ufficiale.

Al suo primo esordio in un percorso fuori classifica svolto nel concorso ippico tenutosi nei scorsi giorni presso l’Horse Club Terra Jonica di San Giorgio jonico (Ta) durante il memorial Ida Andrisano il cavallo iGreco Fantessa, di proprietà dell allevatore Luigi Caruso montata e allenata dalla dottoressa Stefania Raimondo, si è subito distinto, attirando l’attenzione per le sue performance e qualità, emozionando simpatizzanti e osservatori.

Sostenuto da un anno dall’azienda, 5 anni, razza Seit, mantello baio, nata da Viva Voce (padre) e da Gloria dello Jonio (madre), anche e soprattutto iGreco Fantessa – dichiara Tommaso Greco area marketing e relazioni esterne della proprietà – insieme a tutti gli altri analoghi investimenti che ci vedono protagonisti convinti di un’idea sociale dell’impresa continuerà a rappresentare il simbolo di quella grande energia positiva che restituisce senso e determinazione a tutte le nostre direzioni.- (Fonte iGreco – Comunicazione Strategica/Istituzionale Lenin Montesanto – Comunicazione & Lobbying)

SALUTE DONNA, BOOM DI PRENOTAZIONI PER (H)-OPEN WEEK
PREVENZIONE E CURA, CRESCE SENSIBILITÀ
G.GRECO: PROMUOVIAMO CULTURA PREVENZIONE

Cosenza, venerdì 29 aprile 2022 – 40 consulenze cardiologiche effettuate nella sola giornata di sabato 23 nell’ambulatorio annesso alla sede operativa La Madonnina. In linea con i risultati delle edizioni precedenti, boom di prenotazioni anche per le consulenze psicologiche e le visite ginecologiche al Sacro Cuore. – La Calabria con iGreco Ospedali Riuniti, tra gli ospedali Bollini Rosa amici delle donne, partecipa al successo del format (H)-OPEN WEEK SALUTE DELLA DONNA, la settimana promossa dalla Fondazione Onda e dedicata all’informazione e ai servizi per la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili.

Ad esprimere soddisfazione per la sensibilità crescente rispetto a questi temi, è Giancarlo Greco ribadendo l’impegno de iGreco Ospedali Riuniti, a promuovere, da una parte, la cultura della prevenzione primaria, la diagnosi precoce e l’aderenza terapeutica e, dall’altra, servizi sanitari di qualità per tutti.

Stati d’ansia e alterazione del tono dell’umore si continuano a registrare come effetti della pandemia. È tra i dati emersi dalle consulenze di questi giorni da Cecilia Gioia, psicologa esperta in perinatalità tra i professionisti in forze al Sacro Cuore. Qui, nella settimana dedicata alla salute della donna, in tante si sono rivolte al ginecologo Eugenio Scorza per una visita.

A La Madonnina, oltre alla visita cardiologica curata dalla Tc. Cardiac Sonographer Martina Nicoletta Vozza e dal cardiologo Francesco Boncompagni, diverse richieste sono arrivate anche per urologia (Emilio De Giacomo), per la nutrizionista (Federica Ruffolo) e per pneumologia (Osvaldo Corno).

 iGreco Ospedali Riuniti è tra i 107 ospedali italiani, fra strutture pubbliche e private convenzionate, ai quali la Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, ha assegnato nei mesi scorsi i tre Bollini Rosa, valutazione massima, per il biennio 2022-2023. Alle sedi operative Sacro Cuore e La Madonnina è stato riconfermato il riconoscimento alla professionalità e alla qualità dei servizi e delle prestazioni offerto all’universo femminile; qualità e professionalità che contribuiscono a completare la propria missione: frenare l’emigrazione sanitaria. – (Fonte iGreco Ospedali Riuniti – Comunicazione Strategica/Istituzionale Lenin Montesanto – Comunicazione & Lobbying).


ECOGRAFIA- CARDIOTOCOGRAFIA, SUCCESSO EVENTO
G.GRECO: ELEVIAMO QUALITÀ OFFERTA SANITARIA REGIONALE

Cosenza, martedì 26 aprile 2022 – Garantire il benessere fetale e l’ottimizzazione dei risultati perinatali nel corso dei tre trimestri di gravidanza. Individuare e riconoscere le possibili diagnostiche e le implicazioni cliniche delle patologie più frequenti rilevabili nelle prime settimane, nel corso della effettuazione della morfologica e nel terzo trimestre, come il ritardo di crescita intrauterino e la minaccia di parto pretermine con possibili implicazioni nella gestione neonatale. – Successo di partecipazione per la due giorni di formazione promossa dalla Società Italiana di Ecografia Ostetrica e Ginecologica e Metodologie Biofisiche (SOGEB) ed iGreco Ospedali Riuniti e tenutasi nei giorni scorsi a Rende.

Ad esprimere soddisfazione è Giancarlo Greco che, complimentandosi con i direttori del corso, Domenico Arduini e Raffaele Misasi per la qualità delle relazioni presentate, coglie l’occasione per ribadire l’impegno del management ad offrire il proprio contributo e a garantire opportunità di confronto e approfondimento per una migliore sanità calabrese

Ecografia e cardiotocografia binomio inscindibile per una corretta e migliore assistenza alla gravidanza (dalle linee guida all’utilizzo clinico). È, questo, il tema della due giorni il cui filo conduttore è stato quello di sottolineare la stretta correlazione con la cardiotocografia e con l’interpretazione dei tracciati in travaglio e intrapartum.

Dalla sensibilità ecografica nel I trimestre all’ecografia morfologica alla luce delle nuove Linee Guida, dalla cervicometria e prevenzione del parto pretermine all’ecocardiografia fetale: un confine tra cardiologo e ginecologo; passando dal ritardo di crescita ai segnali cardiotocografici correlati ad ipossia fetale. Sono alcune delle relazioni presentate nel corso della due giorni di approfondimento scientifico.

Ospitato nell’Hotel San Francesco di Rende, al corso hanno partecipato, tra gli altri, medici chirurghi di ginecologia e ostetricia, radiodiagnostica, neonatologia, pediatria, anestesia e rianimazione, chirurgia pediatrica, patologia clinica, medicina legale, neuropsichiatria infantile e dietisti, farmacisti, biologi, ostetriche, psicologi, infermieri e infermieri pediatrici. – (Fonte iGreco Ospedali Riuniti – Comunicazione Strategica/Istituzionale Lenin Montesanto – Comunicazione & Lobbying)

SANITÀ, RICONOSCIMENTO NAZIONALE PER CALABRIA
GIANCARLO GRECO VICEPRESIDENTE UNIMPRESA
LA PIÙ IMPORTANTE REALTÀ ASSOCIATIVA PER MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE

 

Roma, martedì 19 aprile 2022 – Il 4 aprile Giancarlo Greco è stato nominato vicepresidente di Unimpresa nazionale Sanità e welfare, la più importante realtà associativa che dà voce alle micro, piccole e medie imprese italiane. Un calabrese, per la prima volta in Unimpresa, ha così finalmente la possibilità di sedere da protagonista con potere di rappresentanza ai più importanti tavoli istituzionali nazionali, mettendo a disposizione di tutte le imprese associate le competenze acquisite sul campo.

Esprimendo soddisfazione per il riconoscimento ottenuto, Greco coglie l’occasione per ringraziare la presidente di Unimpresa, Giovanna Ferrara per le parole di stima ed apprezzamento rivolte al suo indirizzo.

Con l’ingresso di Giancarlo Greco – ha detto la Presidente Ferraro – la squadra di Unimpresa diventa ancora più forte e attrezzata per le sfide del prossimo futuro. Prosegue il percorso di crescita della nostra associazione capace di individuare e, allo stesso tempo, di attrarre eccellenze nel campo delle professioni e dell’imprenditoria. Il nostro obiettivo è avere sempre più qualità e competenze per poter assistere e accompagnare al meglio le nostre associate, le federazioni e i territori. – (Fonte: Unimpresa nazionale – Comunicazione Strategica/Istituzionale Lenin Montesanto – Comunicazione & Lobbying)

 

CULTURA ALLATTAMENTO,CONTINUA IMPEGNO iGreco
NON SOLO NUTRIZIONE, MA ANCHE RELAZIONE
GENITORI SI DIVENTA, NUOVO PERCORSO DA VENERDÌ 22

Cosenza – venerdì 15 aprile 2022 – Prepararsi al momento dell’allattamento, che non è semplice nutrimento, ma anche e soprattutto relazione, imparando a prevenire, già durante la gravidanza, eventuali problematiche, come le ragadi in corvo mammario e la mastite, esperienze fastidiose e dolorose per la neo mamma e, spesso, motivo di interruzione. Come prevenirle e come trattarle? A dare risposte utili a questo interrogativo, all’interno del percorso multidisciplinare di accompagnamento alla genitorialità promosso da iGreco Ospedali Riuniti sono la neonatologa e la psicologa, tra le figure professionali coinvolte per Genitori si diventa. La 15esima edizione del corso partirà da venerdì 22 aprile.

È quanto fanno sapere dal reparto di ostetricia e ginecologia della sede operativa Sacro Cuore, Maria Cecilia Gioia, psicologa esperta in perinatalità e psicoterapeuta, la neonatologa Maria Pia Galasso e l’ostetrica Carla Zupo, sottolineando che il percorso è consigliato alle donne che si trovano dalla 23esima settimana al sesto mese di gravidanza.

Le iscrizioni a Genitori si diventa scadono giovedì 21. Per partecipare occorre scrivere a percorsodiaccompagnamento@igrecospedali.it. Una volta inviata la mail di prenotazione le partecipanti riceveranno il modello di autorizzazione al consenso dei dati personali, da compilare e restituire firmato con le indicazioni sul pagamento.

I temi saranno affrontati con l’equipe formata da psicologi, infermiere ed ostetriche, nel percorso incentrato su dialogo, confronto ed ascolto, nel corso degli appuntamenti che avranno una durata di circa due ore e che si terranno sulla piattaforma online Zoom.L’obiettivo era e resta quello di promuovere la salute delle donne in gravidanza, riconoscere ed intervenire in caso di campanelli d’allarme e patologie e favorire la salute del neonato.

Quando le mamme si ascoltano (psicologa psicoterapeuta). Perineo e respiro (ostetrica). Movimento e rilassamento (ostetrica). Diventare papà: questione di pancia? (psicologa-psicoterapeuta).Genitoriin contatto (ostetrica e neonatologa). Il triangolosi… l’avevamo considerato?! (psicologa psicoterapeuta). Travaglio: come affrontarlo (ostetrica). Allattamento materno ed eventuali problematiche: ragadi in corvo mammario e mastite, come prevenirle e come trattarle (neonatologa). Ecco i temi che saranno trattati. – (Fonte iGreco Ospedali Riuniti – Comunicazione Strategica/Istituzionale Lenin Montesanto – Comunicazione & Lobbying)

SALUTE DONNA, OPEN WEEK DA iGRECO OSPEDALI RIUNITI

DAL 20 AL 26 APRILE SERVIZI DIAGNOSTICI E TERAPEUTICI

NECESSARIO PRENOTARSI AL NUMERO UNICO 098432317

COSENZA, martedì 12 aprile 2022 – Giornata nazionale della Salute della Donna, iGreco Ospedali Riuniti di Cosenza sono tra gli oltre 270 gli ospedali italiani con i Bollini Rosa della Fondazione Onda che da mercoledì 20 a martedì 26 aprile offriranno servizi diagnostici, terapeutici, attività informative, convegni e altro ancora per avvicinare la popolazione femminile a diagnosi sempre più precoci e a percorsi di cura personalizzati. Questa settima edizione di Open week è patrocinata da 18 società scientifiche. È necessario prenotarsi attraverso il Numero Unico: 098432317

A darne notizia è Giancarlo Greco responsabile sottolineando in generale il ribadito impegno di responsabilità sociale e l’attenzione in particolare a tutte le declinazioni della tutela della salute della donna, tra la priorità valoriali di tutta la grande squadra de iGreco Ospedali Riuniti.

Alla Sede Operativa Sacro Cuore de iGreco Ospedali Riuniti di Cosenza, mercoledì 20 aprile, sarà possibile effettuare una consulenza psicologica dalle 8 alle 14. Martedì 26 sarà invece possibile effettuare una visita ginecologica/ostetrica dalle ore 8 alle ore 14.

Alla Sede Operativa La Madonnina de iGreco Ospedali Riuniti di Cosenza, giovedì 21, sarà possibile fare una consulenza nutrizionale dalle ore 11 alle 14. Nello stesso giorno, è possibile fare anche una visita urologica dalle ore 9 alle ore 13. Sabato 23 sarà possibile prenotarsi per una visita cardiologica, siamo disponibili dalle 8 alle ore 12 e dalle 15 alle 18. Martedì 26, dalle ore 9 alle 13, effettueremo anche visite pneumologiche.

Obiettivo condiviso dell’iniziativa resta quello di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili.

Così come in tutti gli ospedali con i Bollini Rosa aderenti all’iniziativa, anche presso iGreco Ospedali Riuniti di Cosenza saranno offerti gratuitamente alle donne servizi clinici, diagnostici e informativi.

iGreco Ospedali Riuniti è tra i 107 ospedali italiani, fra strutture pubbliche e private convenzionate, ai quali la Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, ha assegnato nei mesi scorsi i tre Bollini Rosa, valutazione massima, per il biennio 2022-2023. Alle sedi operative Sacro Cuore e La Madonnina è stato riconfermato il riconoscimento alla professionalità e alla qualità dei servizi e delle prestazioni offerto all’universo femminile; qualità e professionalità che contribuiscono a completare la propria missione: frenare l’emigrazione sanitaria.

Il network composto da 354 ospedali dislocati sul territorio nazionale sostiene Fondazione Onda nel promuovere, anche all’interno degli ospedali, un approccio di genere nella definizione e nella programmazione strategica dei servizi clinico-assistenziali, indispensabile per garantire il diritto alla salute non solo delle donne ma anche degli uomini. – (Fonte iGreco – Comunicazione Strategica/Istituzionale Lenin Montesanto – Comunicazione & Lobbying)

MEDICI UCRAINI, iGreco ADERISCE AD INIZIATIVA GOVERNO

SARANNO MESSI A DISPOSIZIONE ALLOGGI GRATUITI 

G.GRECO: CONTRIBUTO SOLIDARIETÀ PER QUANTI FUGGONO DA GUERRA

COSENZA, mercoledì 23 marzo 2022 – Guerra in Ucraina, iGreco Ospedali Riuniti si rendono disponibili a reclutare i medici ed infermieri ucraini che arriveranno in Italia.

È quanto fanno sapere Giancarlo e Tommaso Greco, de iGreco Ospedali Riuniti, dopo l’incontro odierno (mercoledì 23) a Roma, sottolineando che oltre alla possibilità di lavorare in una delle sedi operative, ai professionisti sanitari ucraini il Gruppo offrirà anche l’alloggio.

Aderendo allo spirito e alla mission sottesa al decreto legge del governo Draghi nell’ambito delle Misure urgenti per l’Ucraina che prevede la deroga alla disciplina del riconoscimento delle qualifiche professionali sanitarie per medici ucraini, nel solco della responsabilità sociale che da sempre caratterizza il Gruppo, questo piccolo gesto vuole essere un contributo di solidarietà per quanti fuggono dai territori devastati dalla guerra.

Secondo il Decreto Legge le strutture sanitarie interessate possono procedere al reclutamento temporaneo di tali professionisti, muniti del Passaporto europeo delle qualifiche per i rifugiati, con contratti a tempo determinato o con incarichi libero professionali, anche di collaborazione coordinata e continuativa. Sarà cura delle stesse strutture, comunicare alla Regione e agli enti preposti i nominativi dei professionisti reclutati.

(Fonte iGreco Ospedali Riuniti – Comunicazione Strategica/Istituzionale Lenin Montesanto – Comunicazione & Lobbying).

GENITORI SI DIVENTA,NUOVO PERCORSO DA SABATO 12 MARZO

LA RICETTA: PIÙ CONSAPEVOLEZZA, MENO ANSIA

CONTINUA IMPEGNO ACCOMPAGNAMENTO COPPIE

Cosenza – lunedì 7 marzo 2022 – Acquisire più informazioni possibili e vestirsi di maggiore consapevolezza, nelle donne in stato interessante, può essere molto utile per combattere l’ansia e lo stress dovuto all’emergenza covid ancora in piedi. Genitori si diventa, il percorso multidisciplinare di accompagnamento alla genitorialità, assolve proprio a questo compito. La 14esima edizione partirà da sabato 12 marzo. L’obiettivo era e resta quello di promuovere la salute delle donne in gravidanza, riconoscere ed intervenire in caso di campanelli d’allarme e patologie e favorire la salute del neonato.

È quanto fanno sapere dal reparto di ostetricia e ginecologia della sede operativa Sacro Cuore iGreco Ospedali Riuniti, Maria Cecilia Gioia, psicologa esperta in perinatalità e psicoterapeuta e l’ostetrica Carla Zupo, sottolineando che il percorso è consigliato alle donne che si trovano dalla 23esima settimana al sesto mese di gravidanza.

Le iscrizioni a Genitori si diventa scadono giovedì 10. Per partecipare occorre scrivere a percorsodiaccompagnamento@igrecospedali.it. Una volta inviata la mail di prenotazione le partecipanti riceveranno il modello di autorizzazione al consenso dei dati personali, da compilare e restituire firmato con le indicazioni sul pagamento.

I temi saranno affrontati con l’equipe formata da psicologi, infermiere ed ostetriche, nel percorso incentrato su dialogo, confronto ed ascolto, nel corso degli appuntamenti che avranno una durata di circa due ore e che si terranno sulla piattaforma online Zoom.

Quando le mamme si ascoltano (psicologa psicoterapeuta). Perineo e respiro (ostetrica). Movimento e rilassamento (ostetrica). Diventare papà: questione di pancia? (psicologa-psicoterapeuta). Genitori in contatto (ostetrica e Infermiera Pediatrica). Il triangolo si.. l’avevamo considerato?! (psicologa psicoterapeuta). Travaglio: come affrontarlo (ostetrica). Ecco i temi che saranno trattati. – (Fonte iGreco Ospedali Riuniti – Comunicazione Strategica/Istituzionale Lenin Montesanto – Comunicazione & Lobbying)