DA LUNEDÌ 15 I PAPÀ TORNANO IN SALA PARTO
G.GRECO: ABBIAMO SOFFERTO INSIEME A LORO
ASSISTERE IN SICUREZZA. ORA SI PUÒ

Cosenza, venerdì 12 giugno 2020 – L’associazione che ci viene naturale fare se pensiamo all’evento nascita non può che essere quella della triade indissolubile di mamma, papà e il frutto del loro amore, il neonato. Sono loro i protagonisti assoluti di un percorso che dal concepimento alla gestazione, dal travaglio al parto costruiscono giorno dopo giorno l’evento straordinario della nascita e poi della crescita del bambino. Nelle nostre strutture, la filosofia condivisa è che tutti e tre assieme completano in modo perfetto l’esperienza della gravidanza, in tutti i suoi aspetti. Ecco perché oggi siamo emozionati nel poter finalmente rassicurare i futuri genitori che da lunedì 15 giugno, all’Ospedale Sacro Cuore i papà potranno ritornare in sala parto.
È quanto dichiara Giancarlo Greco, responsabile del Gruppo iGreco Ospedali Riuniti compiacendosi per il provvedimento del Dipartimento Materno Infantile dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza che consente di dare una risposta certa alle tante e diverse richieste di cui è stata destinataria l’equipe di professionisti del reparto di ostetricia e ginecologia del Sacro Cuore.
L’evento della nascita – continua – resta espressione di una relazione; è condivisione e coinvolgimento emotivo. Tutti noi – aggiunge – abbiamo sofferto quando ce ne siamo dovuti privare obbligati a dire ai papà di pazientare fuori dalla sala parto. Ecco perché – conclude Greco – pur con l’obbligo di continuare a rispettare le prescrizioni di sicurezza e prevenzione imposte dall’emergenza pandemica, dalla misurazione della temperatura passando dall’uso dei dispositivi quali mascherine, calzari, visiera e guanti, il ritorno dei papà in sala parto è davvero un’altra bella notizia per tutti. – (Fonte iGreco Ospedali Riuniti – Comunicazione Strategica/Istituzionale Lenin Montesanto – Comunicazione & Lobbying)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.